CONDIZIONI DI VENDITA – PEZZANO PORTE ITALIA

Infissi
Infissi: scegli la soluzione più adatta a te
Marzo 18, 2020

CONDIZIONI DI VENDITA – PEZZANO PORTE ITALIA

1. L’ordine di acquisto costituisce proposta irrevocabile ai sensi dell’art. 1333 CC.

2. Il compratore si assume la responsabilità dell’esattezza dei dati esposti. Tutte le misure si intendono sempre controllate e verificate dal compratore, anche se questi nell’effettuare l’ordine si è servito di personale dipendente o comunque organizzato dal venditore, per cui egli assume esclusivamente ogni responsabilità, anche per eventuali errori di misura.

3. Salvo espressa pattuizione contraria le merci, anche se vendute franco destino, viaggiano sempre a totale rischio e pericolo del compratore il quale dovrà pertanto verificare le medesime all’arrivo e porgere reclamo al trasportatore per qualunque avaria, ammanco, difetto, mediante annotazione sul “D.D.T.” (documento di trasporto), e ciò pena di decadenza della facoltà di opporre eccezioni al riguardo. La merce si intende “resa su automezzo”, scarico e smistamento deve avvenire a cura del compratore che si avvarrà di mezzi idonei e manodopera sufficiente messa a disposizione dal medesimo senza addebito alcuno a carico della PEZZANO PORTE ITALIA. Dal momento della consegna in cantiere, l’obbligo di custodia e i rischi conseguenti passano in capo all’acquirente, il quale, di conseguenza, è responsabile per eventuali sottrazioni o deterioramenti del materiale consegnato. L’acquirente è tenuto a custodire il materiale consegnato con la massima diligenza, in locali chiusi ad impedire l’accesso agli stessi a chiunque non sia espressamente autorizzato dalla PEZZANO PORTE ITALIA o dall’acquirente stesso. Eventuali sottrazioni o deterioramenti di materiali consegnati comporteranno, peraltro, inevitabile slittamento dei termini di eventuale posa in opera dei serramenti.

4. Eventuali reclami riguardanti difetti di costruzione, di materiali, manufatti, devono essere sollevati per iscritto entro il termine massimo di 8 (otto) giorni dal ricevimento della merce ed in ogni caso prima che i manufatti vengano messi in opera o, qualora si tratti di vizi occulti, entro il termine massimo di 8 (otto) giorni dalla scoperta e ciò a pena di decadenza. Inoltre trascorsi 30 (trenta) giorni dal ricevimento dei manufatti non è pi˘ ammesso alcun reclamo per vizi o difformità di qualsiasi genere o natura sorti sia prima che dopo la scadenza di detto termine.

Qualora il reclamo sia tempestivo e risulti fondato, l’obbligo della PEZZANO PORTE ITALIA è limitato alla sostituzione della merce riconosciuta non corrispondente per cui il compratore rinuncia a richiedere la risoluzione del contratto, al risarcimento danni o il rimborso delle spese a qualsiasi titolo sostenute.

5. I termini di approntamento e di spedizione indicati non hanno valore tassativo e devono intendersi pertanto come previsione indicativa. Eventuali ritardi non potranno quindi, in nessun caso, dare luogo a risarcimento danni o a risoluzione anche parziale del contratto.

6. La merce resa a magazzino della PEZZANO PORTE ITALIA, il compratore si impegna a ritirarla non appena gli viene comunicato l’approntamento e comunque non oltre 10 (dieci) giorni dal ricevimento dell’ avviso di merce pronta emesso dal venditore a mezzo telefax. In caso di ritardo per qualsiasi causa, la PEZZANO PORTE ITALIA ha diritto di esigerne il pagamento secondo le modalità ed i termini contrattualmente stabiliti e può altresì richiedere le spese di immagazzinaggio o sosta della merce.

7. Le modifiche richieste dal compratore relative a qualità, quantità ed ogni elemento incluso nella presente proposta d’ordine daranno luogo a proroghe dei termini di consegna nonché al pagamento dei maggiori costi in aggiunta al prezzo causati dalle modifiche richieste.

8. I manufatti sono venduti con riserva di proprietà a favore della PEZZANO PORTE ITALIA fino ad integrale pagamento del prezzo (ex art. 1523 CC.). Pertanto prima di tale momento, il compratore non può né lasciarli sequestrare o pignorare senza dichiarare la proprietà della PEZZANO PORTE ITALIA (dandone comunque immediato avviso scritto a quest’ultimo) pena, in caso di violazione anche di uno solo degli obblighi predetti, sua decadenza dal beneficio del termine di pagamento rateale o differito contrattualmente pattuito. Il contratto si ritiene senz’altro risolto con immediata restituzione di tutti i manufatti, restando in tal caso le rate o parti di prezzo già pagate, acquisite in via definitiva alla PEZZANO PORTE ITALIA a titolo di compenso per il godimento intercorso e di indennizzo, salvi maggiori danni. Inoltre la PEZZANO PORTE ITALIA, cumulativamente o alternativamente a quanto precede, a suo insindacabile giudizio, si riserva il diritto di sospendere o interrompere le consegne oppure di chiedere congrue garanzie, qualora si verificassero variazioni di qualsiasi natura nella composizione sociale, nella forma e nella struttura o situazione societaria o apparato interno della stessa o nella consistenza o capacità commerciale del compratore, come pure in caso di protesti, di sospensione di pagamenti o di qualsiasi difficoltà di adempimento delle obbligazioni assunte anche nei confronti di terzi.

9. La PEZZANO PORTE ITALIA non risponde del cattivo funzionamento dei manufatti causato da difetti nelle opere murarie, per tali intendendosi qualsiasi lavoro a carattere edilizio (es. posa di controtelai anche se forniti dalla PEZZANO PORTE ITALIA), collegato direttamente o indirettamente alla posa in opera dei manufatti o parti componenti di essi. La PEZZANO PORTE ITALIA, inoltre, non risponde in alcun caso del deterioramento verificatosi durante la permanenza dei manufatti nei magazzini del compratore o nel cantiere.

10. I pagamenti devono essere effettuati esclusivamente presso la sede della PEZZANO PORTE ITALIA o ad incaricati muniti di speciale mandato. I pagamenti sono dovuti nel termine pattuito anche nei casi di ritardo dell’arrivo della merce, di avarie, perdite parziali, verificatesi durante il trasporto.

I pagamenti convenuti con “rimessa diretta” si intendono con valuta fissa data fattura. Comunque trascorsi 5 (cinque) giorni dalla data fissata per il pagamento, senza che questo sia stato effettuato, la PEZZANO PORTE ITALIA è autorizzata ad emettere “tratta a vista” con spese che il compratore accetta sin d’ora. Inoltre trascorso detto termine, su tutto il dovuto, anche per effetto dell’applicazione delle clausole di cui all’art. 8, decorrono interessi corrispondenti al tasso di interesse applicato dalle banche ai clienti primari (prime rate), aumentato di 3 (tre) punti percentuale.

11. La vendita dei manufatti, a richiesta del cliente, può essere comprensiva anche della loro posa in opera, per la quale la PEZZANO PORTE ITALIA si avvale di imprese specializzate, la stessa è comunque svincolata dall’esecuzione del contratto relativo alla produzione ed alla fornitura dei manufatti, anche se i prezzi esposti fossero comprensivi di detto servizio. La posa in opera dei manufatti, verrà eseguita secondo gli standard previsti dai documenti aziendali. Con la sottoscrizione del presente ordine l’Aquirente autorizza espressamente il subappalto della posa in opera. I serramenti dovranno essere collocati a cura dell’acquirente in adiacenza ai singoli punti di posa. Sarà pertanto ordine dell’acquirente lo scarico della merce e di tutto il materiale accessorio, il trasporto ai piani, la messa a disposizione di scale, ponteggi, mezzi di sollevamento e quant’altro necessario per la posa, escluso gli utensili e gli attrezzi personali. Per la posa deve intendersi il montaggio dei serramenti. La stessa sarà pertanto limitata alla sola attività del falegname con esclusione della posa dei controtelai e pulizia e di qualsiasi attività inerente le opere murarie. Eventuali prestazioni da eseguirsi in economia verranno fatturate ad € 32,00 cad.ora. L’acquirente dovrà mettere in condizione l’Impresa esecutrice della posa di poter operare in modo continuativo ed eventuali spese per sospensioni richieste saranno a carico dell’acquirente. In questo caso l’attività di posa sarà ripresa compatibilmente con gli altri impegni già assunti dalla PEZZANO PORTE ITALIA e l’acquirente non avrà alcun diritto di rendersi inadempiente nei confronti delle obbligazioni assunte. L’acquirente deve verificare che in cantiere esistano gli spazi in larghezza per una corretta posa in opera delle porte. In caso contrario oltre ad accollarsi i costi di rifilatura dei coprifili l’acquirente deve essere consapevole che la porta risulterà esteticamente sgradevole. Ad ultimazione del montaggio l’acquirente è tenuto a rilasciare l’attestazione di fine lavoro e relativo benestare. In caso di mancato rilascio la fornitura si intenderà incondizionatamente accettata. la PEZZANO PORTE ITALIA non sarà tenuta ad eseguire lavori di revisione e manutenzione per oltre sei mesi dal termine della posa. Se per qualsiasi motivo la PEZZANO PORTE ITALIA non dovesse effettuare la posa in opera convenuta si intenderà liberata dell’obbligazione abbuonando all’acquirente, sul valore della merce non posata il 6%. Se per esigenze di cantiere l’impresa richiederà la posa in opera di piccoli quantitativi (meno di venti pezzi) sarà applicata una maggiorazione di € 20 cad. pezzo.

12. La Ditta acquirente si obbliga, nel caso la messa in opera dei serramenti oggetti della proposta venga appaltata da PEZZANO PORTE ITALIA ad Impresa (Impresa Appaltatrice) a rispettare l’Art. 626/1994 e Art. 5 D.L. 242/96 e precisamente: a) a fornire all’Impresa Appaltatrice nel momento in cui questa inizierà la propria attività nel cantiere le dettagliate informazioni sui rischi specifici esistenti nell’ambiente in cui è destinata ad operare e sulle misure di prevenzione e di emergenza adottate in relazione alla propria attività; b) a cooperare con all’Impresa Appaltatrice all’attuazione delle misure di prevenzione e protezione dai rischi sul lavoro incidenti sull’attività lavorativa oggetto dell’appalto; c) a coordinare gli inteventi di protezione e prevenzione dai rischi in cui sono esposti i lavoratori, informandosi reciprocamente anche al fine di eliminare i risci dovuti alle interferenze tra i lavori delle diverse imprese coinvolte nell’esecuzione dell’opera complessiva.

13. Ai sensi del D.Lgs. n.196 del 30.06.03 e successive modifiche (CODICE IN MATERIA DI PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI), le parti, con la firma del presente contratto, si ritengono reciprocamente informate ed acconsentono a quanto verbalmente convenuto circa il trattamento dei dati. La presente sottoscrizione perfeziona il consenso ad ogni effetto.

14. Per qualsiasi controversia relativa all’interpretazione, esecuzione, risoluzione, della presente proposta d’ordine è competente il FORO DI FOGGIA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *